Domenica, 01 Dicembre 2013 00:00

#Gallarate: L'ipocrisa come metodo di governo

Scritto da  FI Gallarate
Vota questo articolo
(0 Voti)
Gallarate: L'ipocrisa come metodo di governo Gallarate: L'ipocrisa come metodo di governo da La Prealpina di Domenica 1 Dicembre 2013

Questa mattina i gallaratesi sono stati presi in giro per l'ennesima volta. Svegliandoci abbiamo infatti appreso che dalla famosa azione di responsabilità, contro gli ex amministratori AMSC, l'unico amministratore escluso -e sottolineavamo l'unico- è stato il compagno Claudio Brovelli, già Sindaco di Somma Lombardo. Il nostro Sindaco coglie l'occasione per comunicarci che tale curiosa esclusione non deriva da una scenata politica, ma da una scientifica analisi da parte degli immancabili avvocati allo scopo incaricati (e ben remunerati) da AMSC. Inoltre l'esclusione del buon Brovelli, un abile e consumato politico di sinistra -nulla da dire sulla persona- è dovuta alla sue preclare battaglie contro la mala gestio (ovviamente del PdL) in Azienda!

Noi pensiamo che in realtà le cose stiano in modo molto differente e ci offende essere trattati come sudditi dotati di scarsa intelligenza. Innanzitutto gli Avvocati hanno avuto mandato di citare ogni soggetto citabile, possibilmente anche i defunti e pare inverosimile che abbiano escluso proprio Brovelli. Al contrario la giurisprudenza consolidata tende ad estendere l'azione di responsabilità verso tutti i componenti dell'organo amministrativo ed appare al contrario una forzatura -infatti di questo si tratta- aver tenuto fuori il Compagno Brovelli, così da poter dire che Praderio & C. ci hanno provato!

E poi che senso ha sostituirsi al Giudice che avrebbe potuto con serenità valutare il ruolo di Brovelli? I nostri prodi al governo pensano ormai di ergersi a Giudici ?
E già che ci siamo il bello è che ovviamente Brovelli verrà coinvolto da tutti gli altri citati e dalle relative assicurazioni, unitamente a Revisori e Sindaci. Ecco un'altra stranezza: come è possibile che proprio i Sindaci ed i Revisori, che per legge vigilano sulla buona gestione della società. non siano stati considerati responsabili da questa maggioranza sinistrata, che invece sul caso Alessi fa capire di averli nel mirino?

Vuoi vedere che così facendo il Principe ed i suoi gregari pensano di sostenere che loro non avrebbero mai voluto, quando in realtà sapevano benissimo cosa sarebbe successo ed anzi proprio questo volevano?
E così facendo i compagni del PD dovranno ingoiare un nuovo rospo, dopo le mancate dimissioni di Praderio, che considerano ormai indifendibile. Ormai purtroppo per loro sono solo una tenue ombra della Giunta.

Noi pensiamo che la misura sia veramente colma e che la Città non si meriti questo trattamento!

Letto 1711 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Giugno 2018 08:11

Cerca

Rassegna Stampa