La nostra rete

made with love from Joomla.it

Avviso Legale

Ai sensi della Legge 62 del 2001, agoraliberieforti.org non è un prodotto editoriale.
Come tale non rientra nella definizione di cui all'art. 1 della medesima legge (con applicazione della connessa disciplina) e in particolare non è soggetto agli obblighi di cui alla legge 47 del 1948, artt. 2 e 5, anche perché agoraliberieforti.org /oltre non essere un prodotto editoriale/ non è una testata giornalistica.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 679
Martedì, 18 Giugno 2013 18:07

AMSC soccombe a Caianiello: l'azienda gli dovrà pagare quasi 90mila euro

Scritto da  Luigi Caruso
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nino Caianiello Nino Caianiello

Il Tribunale del Lavoro ha dato ragione all'ex direttore generale dell'azienda multiservizi gallaratese: per il licenziamento del luglio 2011 spettano all'ex dirigente altri soldi, oltre a quelli già pagati.

VareseNews

.. Amsc dovrà pagare 87 mila euro a Nino Caianiello. Lo ha deciso il Tribunale del Lavoro come risarcimento per l'allontanamento senza preavviso dell'ex direttore generale dell'azienda multiservizi gallaratese, licenziato il 15 luglio 2011. Gli 87 mila euro corrispondono ad undici mensilità e si aggiungono alle otto già pagate da Amsc. L'azienda potrebbe fare ricorso contro la decisione del tribunale, arrivata dopo una serie di tentativi di mediazione rispediti al mittente.

La Prealpina

.. Ed è arrivato il pronunciamento. Che lo stesso avvocato di Caianiello, Carlo cavalieri, ha accolto con soddisfazione: 

"Attendo le motivazioni prima di pronunciarmi in maniera esauriente, ma questa sentenza accoglie /in pratica/ tutta la nostra linea. Questa è la cifra che più o meno chiedevamo. Ed è stata ottenuta."

(ndr) L'articolo presenta anche la reazione del presidente Sergio Praderio che prima minimizza "La sentenza non mette in discussione il licenziamento ma solo l'indennità" poi attacca ricordando che valuteranno se ricorrere in appello e infine affonda annunciando che "Nel frattempo stiamo /invece/ valutando le modalità della sua assunzione ..." Sì .. Sì .. Certo, certo .. tanto paga pantalone.

La Provincia

"Non ne sapevo nulla, forse dovreste parlarne con il presidente. Davvero, non ho seguito la pratica e non so come commentare" afferma Gianni Girardi, oggi alla guida di 3SG ma all'epoca dei fatti capo del consiglio di amministrazione di quella AMSC Impianti&Servizi che deliberò il licenziamento.

Il presidente cui fa riferimento è Sergio Praderio, numero uno di Amsc Spa società che ha inglobato I&S a fine 2011. Ieri però «La Provincia» non è riuscita a contattarlo. Ha parlato, invece, il sindaco Edoardo Guenzani "Apprendo dalla stampa di questa sentenza, mi riservo ovviamente di leggerla per commentarla". Anche se "per come mi viene riferita, rappresenta un aspetto non positivo per l'azienda".

Ma è possibile che, così come venne avviata nel 2011 contro gli ex amministratori, nel caso in cui la sentenza di condanna passasse in giudicato sì decida per un'azione di responsabilità verso chi decise il licenziamento?

"Non loso" conclude "mi riservo di fare delle valutazioni. E di rilasciare commenti in seguito".

(ndr) Ma certo, c'è da capirli, si sentirebbero un po' come Tafazzi.

Letto 1861 volte Ultima modifica il Martedì, 18 Giugno 2013 19:06

Cerca

Rassegna Stampa