La nostra rete

made with love from Joomla.it

Avviso Legale

Ai sensi della Legge 62 del 2001, agoraliberieforti.org non è un prodotto editoriale.
Come tale non rientra nella definizione di cui all'art. 1 della medesima legge (con applicazione della connessa disciplina) e in particolare non è soggetto agli obblighi di cui alla legge 47 del 1948, artt. 2 e 5, anche perché agoraliberieforti.org /oltre non essere un prodotto editoriale/ non è una testata giornalistica.

Giovedì, 04 Luglio 2013 08:44

Partecipazione democratica ed essere protagonisti delle proprie idee

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Nino Caianiello - Presidente Onorario Agorà Liberi e Forti Nino Caianiello - Presidente Onorario Agorà Liberi e Forti

Le ultime elezioni politiche, regionali e amministrative hanno di fatto sancito la lontananza del cittadino dai partiti e da questo sistema elettorale.

Il Presidente della Repubblica ha più volte rinnovato l'istanza della modifica della legge elettorale vigente, ma sia dopo i suoi vigorosi appelli sostenuti dal parere dei Saggi da Lui nominati, sia dalla convinzione /spesso a parole/ dei vai partiti e relativi esponenti parlamentari: difficilmente si otterrà questo risultato.

Il Ministro Quagliariello si dibatte in questi meandri ed è vittima ormai addirittura del cosiddetto "fuoco amico".

I cittadini si allontano dalla politica e dal voto solo per il sistema elettorale?

Una delle ragioni potrebbe essere questa che tra l'altro non permette di scegliere propri rappresentanti territoriali ma un'altra motivazione sta /a mio modesto parere/ nella forma di essere dei Partiti. L'evidenza del decadimento è l'incapacità di attrazione, di regole di partecipazione, di meritocrazia all'interno degli stessi Partiti, porta ad averli trasformati ormai in meri comitati elettorali, con momenti di confronto unicamente incentrati sui relativi costi della struttura, dell'attività elettorale e quindi inevitabilmente della Politica in generale.

Tornerò su questi temi perché credo che sia necessario un approfondimento, un confronto, anche via web/blog. Credo che in attesa delle evoluzioni sul tema, il sostegno e la partecipazione alla nostra associazione politica/culturale Agorà Liberi e Forti raccolga in sé il "modus vivendi" della partecipazione attiva e di assunzione di responsabilità che ne discende una volta che si assumono cariche istituzionali e non. Questo dà fastidio ai manovratori schivi al confronto e al rispetto delle regole che discendono dal consenso, il quale va man mano maturando a dispetto di chi o meglio di alcuni che pur svolgendo ruoli mediatici /pur nella capacità critica dovuta/ si ergono a paladini di battaglie /non solo non loro/ ma che servono solo a fomentare divisioni, frutto /queste ultime/ dello sfascio democratico di questo Paese.

L'impegno nel nostro piccolo, è di andare oltre e spingere con "verve" iniziative alla partecipazione vera e disinteressata.

A Presto!

Letto 1670 volte Ultima modifica il Giovedì, 04 Luglio 2013 18:43
Nino Caianiello

Presidente Onorario e Co-Fondatore di Agorà Liberi e Forti

Cerca

Rassegna Stampa