La nostra rete

made with love from Joomla.it

Avviso

Raccontaci quello che vorresti dalla politica locale e nazionale e insieme potremo realizzarlo. Condividi la tua visione qui.

Log In/Out

Avviso Legale

Ai sensi della Legge 62 del 2001, agoraliberieforti.org non è un prodotto editoriale.
Come tale non rientra nella definizione di cui all'art. 1 della medesima legge (con applicazione della connessa disciplina) e in particolare non è soggetto agli obblighi di cui alla legge 47 del 1948, artt. 2 e 5, anche perché agoraliberieforti.org /oltre non essere un prodotto editoriale/ non è una testata giornalistica.

Lunedì, 18 Maggio 2015 11:44

#Berlusconi a #Saronno: Sono fuori dalla politica, ma riuscirò a riunire i moderati

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Luca Marsico, Lara Comi e Pierluigi Gilli in prima fila, ma anche Marcello Pedroni, Nino Caianello, Roberto Puricelli e Ciro Calemme solo per citare alcuni, dei tantissimi politici Varesini, che hanno accompagnato oggi lunedì 18 maggio Silvio Berlusconi a Saronno. La visita per appoggiare il candidato sindaco Pierluigi Gilli nella sua campagna elettorale. Al suo arrivo alle 11, il leader di Forza Italia, è stato letteralmente assediato da un foltissimo gruppo di giornalisti, fotografi  e cameraman. In seguito la visita è proseguita con una breve tappa al Milan Club Femminile, dove Silvio Berlusconi si è invece ritrovato circondato dalle fan della sua squadra del cuore. Poi le visite alla ILVA, produttore del mitico Amaretto di Saronno e alla TCI, impresa tecnologica leader della zona, e il pranzo ospite della mensa aziendale addobbata a festa per l'occasione. Alle 15 infine un piccolo comizio al gazebo di Forza Italia davanti a circa 400 persone.

"Ormai sono fuori dalla politica, sono soltanto qualcuno con un grande senso di responsabilità nei confronti del mio Paese" ha detto Silvio Berlusconi ai giornalisti che lo incalzavano al suo arrivo a Saronno. "Vedo nel sogno di trasformare la maggioranza numerica degli italiani (e che sia una maggioranza non si discute) in maggioranza politica organizzata l'unica possibilità per poter dare all'Italia quei cambiamenti di cui abbiamo bisogno" ha poi aggiunto.

Rispondendo alle domande, Berlusconi ha spiegato che se dovesse fallire l'obiettivo di riunire i moderati in una unica formazione politica "l'Italia andrebbe avanti così, come un Paese difficilmente governabile e senza quella possibilità di modernizzazione che invece è assolutamente indispensabile". Riferendosi invece all'impegno di Angelino Alfano di riunire i moderati, invece, Berlusconi ha detto: "Auguri, ciascuno dice quello che vuole". E Raffaele Fitto? "Fitto faccia quello che vuole", ha detto Berlusconi. E le pensioni? "L'iniziativa di Renzi sulle pensioni è assolutamente inaccettabile. La sentenza della Consulta è stata chiara" ha proseguito "bisogna restituire a tutti i pensionati quello che a loro è stato tolto e che la Corte ha giudicato non corretto".

Sul palco il leader di Forza Italia ha ricevuto un omaggio da parte di Lara ComiPierluigi Gilli: il certificato di nascita del Padre saronnese Luigi Berlusconi.

Le sorprese però non sono mancate. Aveva appena preso il microfono, Silvio Berlusconi, quando un esagitato, strattonando chi era avanti a lui, si è avvicinato al palchetto cercando di salire. Incurante dell'altolà delle guardie private, l'aggressore è stato però prontamente respinto. L'uomo, Massimiliano Passiu italiano di 44 anni non ha però desistito, rivolgendo quindi la sua attenzione verso Francesca Pascale. È a questo punto che alcuni presenti con in testa Nino Caianiello, temendo il peggio, lo hanno sollevato di peso cercando di portarlo lontano dalla folla, verso le forze dell'ordine. Ci sono voluti a questo punto un vice questore aggiunto e due carabinieri, uno dei quali è stato ferito in modo lieve, per ammanettare l'aggressore che, portato in caserma, identificato e fermato, già noto alle forze dell'ordine, sarà processato domani con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

"Volevano aggredirci, è stato evitato uno spiacevole episodio", ha commentato a caldo la compagna di Silvio Berlusconi, Francesca Pascale.

Silvio Berlusconi invece, incurante, ha tranquillamente cominciato il suo discorso con una battuta "per paura dei processi, al posto di un sindaco giovane abbiamo preferito un sindaco avvocato". Poi è tornato subito serio "qui a Saronno‬ la Lega e altre forze di centrodestra hanno fatto un'altra scelta e non capisco perché" per ‪Saronno‬ ha aggiunto "ci vuole un vero sindaco che lavori per gli imprenditori e per il popolo", infine ha concluso con una promessa "se vinciamo tornerò per una grande festa a mie spese".

Guarda il video dell'intervento dei Carabinieri più in basso...

Letto 1087 volte Ultima modifica il Martedì, 19 Maggio 2015 05:40
Luigi Caruso

Sono il proprietario del marchio WebRobotic® e socio della «Logica S.C.» mi occupo di Comunicazione e Marketing con metodo Olistico.

Mi piace specificare il mio metodo di lavoro, perché tutti poi mi chiedono: “olistico” in che senso? Mi piace perché questa è la caratteristica che mi distingue: un approccio alle cose Multi Disciplinare.

Sto contribuendo alla comunicazione e al marketing di Agorà Liberi e Forti.

Video

Video de LaProvincia di Varese
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cerca

Rassegna Stampa