La nostra rete

made with love from Joomla.it

Avviso Legale

Ai sensi della Legge 62 del 2001, agoraliberieforti.org non è un prodotto editoriale.
Come tale non rientra nella definizione di cui all'art. 1 della medesima legge (con applicazione della connessa disciplina) e in particolare non è soggetto agli obblighi di cui alla legge 47 del 1948, artt. 2 e 5, anche perché agoraliberieforti.org /oltre non essere un prodotto editoriale/ non è una testata giornalistica.

Giovedì, 27 Giugno 2013 16:22

Al Terminal 2 di Malpensa potrebbe aprire nel 2014 un Moxy Hotel low-cost - Federalberghi Varese: il nuovo hotel avrà un impatto devastante sul resto della ricettività locale

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Al Terminal 2 di Malpensa potrebbe aprire nel 2014 un Moxy Hotel low-cost - Federalberghi Varese: il nuovo hotel avrà un impatto devastante sul resto della ricettività locale Al Terminal 2 di Malpensa potrebbe aprire nel 2014 un Moxy Hotel low-cost - Federalberghi Varese: il nuovo hotel avrà un impatto devastante sul resto della ricettività locale

Moxy, il nuovo brand che segna il debutto di Marriott nella fascia degli alberghi di categoria economy, mantiene le promesse. Secondo il business plan, infatti, il primo hotel del marchio doveva debuttare nel 2014 a Milano e così avverrà. La Sea, società di gestione degli scali milanesi, ha infatti siglato un contratto con Inter Hospitality per realizzare una struttura ricettiva a 3 stelle al Terminal 2 dell'aeroporto di Malpensa, quello dedicato ai vettori low cost.

L'albergo avrà 150 camere doppie che occuperanno 1.400 metri quadrati su un'area di 3500 metri quadrati e la sua inaugurazione dovrebbe avvenire la prossima primavera, segnando l'inizio della strategia europea di Inter Hospitality, che prevede di edificare strutture simili in altre città del Vecchio Continente. La società è una delle controllate del Gruppo Ikea, ma non è previsto un coinvolgimento diretto del brand Ikea, quanto piuttosto la fornitura a Marriott, da parte del gigante dell'arredamento, del know-how sul design per ridurre le spese di realizzazione.  Il nuovo Moxy si affiancherà allo Sheraton Milan Malpensa Airport del Terminal 1 e, come era già avvenuto in occasione dello sbarco del brand americano a Malpensa, la sua costruzione ha già sollevato polemiche, a cominciare da quella innescata dal presidente di Federalberghi VareseGuido Brovelli.

Secondo quanto riportato da La Provincia di Varese il suo commento è lapidario: il nuovo hotel avrà un impatto devastante sul resto della ricettività locale e "andrà ad ammazzare gli alberghi medio-piccoli sopravvissuti nell'area attorno allo scalo". Brovelli giudica del tutto fuori luogo questo nuovo progetto, rincarando la dose: "Mi sembra assurdo" dice "che in una situazione così drammatica per il settore si possa progettare un nuovo albergo a Malpensa".

Varese News invece riporta il comunicato unitario degli associati di Federalberghi, riuniti per l'assemblea annuale a Torba "Con il nuovo hotel dentro a Malpensa rischiano di dare la mazzata finale agli alberghi sul territorio." e ancora "Dopo la costruzione dello Sheraton al Terminal 1 si tratta di un nuovo passo verso la distorsione del mercato che soffre per un eccesso di offerta di camere".

Gli occhi degli operatori locali sono a questo punto puntati sul futuro di Alitalia e sul riordino del sistema aeroportuale lombardo, con la speranza che restituisca allo scalo della brughiera un ruolo forte, facendo di Linate un city airport. Una sfida che gli albergatori si augurano possa essere portata a termine dal nuovo Cda di Sea, presieduto da Pietro Modiano e che ha tra le sue file anche un ex amministratore locale come Mario Aspesi, che è stato anche presidente dell'Associazione dei Comuni Aeroportuali.

Letto 2391 volte Ultima modifica il Venerdì, 28 Giugno 2013 05:45
Luigi Caruso

Sono il proprietario del marchio WebRobotic® e socio della «Logica S.C.» mi occupo di Comunicazione e Marketing con metodo Olistico.

Mi piace specificare il mio metodo di lavoro, perché tutti poi mi chiedono: “olistico” in che senso? Mi piace perché questa è la caratteristica che mi distingue: un approccio alle cose Multi Disciplinare.

Sto contribuendo alla comunicazione e al marketing di Agorà Liberi e Forti.

Cerca

Rassegna Stampa