La nostra rete

made with love from Joomla.it

Avviso

Raccontaci quello che vorresti dalla politica locale e nazionale e insieme potremo realizzarlo. Condividi la tua visione qui.

Log In/Out

Avviso Legale

Ai sensi della Legge 62 del 2001, agoraliberieforti.org non è un prodotto editoriale.
Come tale non rientra nella definizione di cui all'art. 1 della medesima legge (con applicazione della connessa disciplina) e in particolare non è soggetto agli obblighi di cui alla legge 47 del 1948, artt. 2 e 5, anche perché agoraliberieforti.org /oltre non essere un prodotto editoriale/ non è una testata giornalistica.

Oggi a Torino si è svolta una nuova assemblea dei “Ricostruttori” di Forza Italia, i lavori si sono conclusi con l'intervento di Raffaele Fitto.

"L'assemblea di sabato sarà l'occasione per esporre e per condividere idee e proposte che hanno l'obiettivo di rilanciare il progetto di Forza Italia e del centrodestra sia dal punto di vista dei contenuti che dal punto di vista organizzativo" ha scritto Fitto nel testo dell'invito che ha spedito ai quadri del partito piemontese di Forza Italia.

Servizio Vergogna di Rete55

Le disavventure dell'amministrazione Bellora non finiscono mai, c'è solo da chiedersi questa volta quale assessorato riguardano.
Com'era quel motivetto? Cimabue... Cimabue... fai una cosa e ne sbagli due...
Nei premi questa volta i servizi sociali, in un qualsiasi paese civile l'assessore Daniela Tomasini avrebbe già dato le dimissioni.

Dopo la vergognosa "inciampata" in merito al ritardo nell'erogazione del fondo di solidarietà per i mutui, ricordiamo che il bando si è chiuso il 10 dicembre e ad oggi nemmeno un euro è stato elargito a causa dei "furbetti" che hanno dato informazioni errate in riferimento all'ISEE, ora è la volta delle case popolari di via Seprio.

Per il bando di assegnazione delle case popolari pare si siano verificati casi analoghi, quindi le assegnazioni sono state sospese. Ancora una volta gli onesti pagano a causa di "furbetti", anche se il vero colpevole è, ancora una volta, l'incapacità e/o l'incompetenza.
Chi ci rimette è in grave difficoltà, ci segnalano situazioni disperate e famiglie con anziani e disabili, dopo aver aspettato e aspettato dovranno ancora aspettare. Qualcuno di loro tra un mese o due non avrà dove alloggiare, come per la riforma Fornero fidandosi delle parole, hanno già dato la disdetta dal vecchio alloggio.

Alla faccia della politica sociale, bandiera della sinistra, ancora una volta si meritano il servizio Vergogna di Rete55.

Ieri ho presentato una interrogazione sulla riorganizzazione delle Poste italiane che vedrebbe la chiusura di sportelli anche in Provincia di Varese.

Sabato, 21 Febbraio 2015 10:35

Agorà e Mantovani fanno il pieno a #Bergamo

Scritto da

Un pubblico ampio, attento e soprattutto di alto livello quello che ieri sera all’ex Borsa Merci di Bergamo ha partecipato al convegno “La sanità in Regione Lombardia. La proposta di riforma di Forza Italia”, promosso dalle Associazioni “Brasca”, “Yurta” e “Agorà Liberi e Forti - Bergamo” e nel quale ha tenuto banco la presentazione di Mario Mantovani, Vice Presidente ed Assessore alla Salute di Regione Lombardia. Sul palco insieme a lui, i Presidente delle tre associazioni (Matteo Oriani, Carlo Scotti Foglieni e Manuel Salvi) nonché il Senatore Marco Pagnoncelli

Essenziale ma decisamente positivo il primo incontro pubblico che doveva essere di presentazione per la costituzione del comitato e della consulta delle attività economiche, ma si è presto trasformato in una vera e propria prima seduta. Cardano ha dovuto attendere infatti quasi 9 mesi e solo grazie alla decisiva spinta dal basso degli imprenditori, a partire da Salvatore Tessitore e Sabrina Carta, per ottenere questo inizio. Pur essendo "previsto dal programma elettorale" come si è premurata di sottolineare l'assessora Elena Mazzucchelli.

Oggi giovedì 19 Febbraio alle 20.30 parleremo della Sanità Lombarda, eccellenza nazionale da preservare e migliorare. La riforma ed il futuro dei nostri presidi ospedalieri, così come della ricaduta della nuova organizzazione sanitaria sulla bergamasca e i suoi cittadini è tema che ci sta a cuore poiché “la vita non è vivere, ma vivere in buona salute” e tutti noi necessitiamo del migliore sistema di cura possibile.

Uno specchio d'acqua nel parco

Il Parco del Ticino forma nuove guide con un corso di due settimane ed un esame finale. In un momento storico come l'attuale, che vede la crisi delle cosiddette occupazioni tradizionali e dove ciascuno è chiamato, per quanto di competenza, a trovare alternative e nuove energie per il rilancio economico del nostro Paese questo corso offre una opportunità di lavoro per i giovani e per tutti coloro che, attenti all'ambiente ed alla natura, vogliono tradurre questa passione in una professione.

Il Coordinamento Provinciale di Forza Italia a Varese, vista la imminente discussione sulla Sanità Lombarda in Consiglio Regionale, organizza per la sera di 

lunedì 26 gennaio alle 20.30 a Varese

presso la "Sala Pigionatti" del Collegio De Filippi
(Via Brambilla 15 - Varese)

un convegno dal titolo

"La Sanità in Regione Lombardia"

 

Ne discutiamo con Mario Mantovani - Vice Presidente Regione Lombardia e Assessore alla Salute.

Introducono On.Lara Comi - Vice Presidente PPE e Luca Marsico - Presidente Commissione Ambiente Regione Lombardia.

Siete tutti invitati a partecipare ed a favorire una ampia partecipazione vista l'importanza dell'argomento.

Venerdì, 16 Gennaio 2015 00:00

Il Riccio e la Volpe #Gallarate

Scritto da

Pensavo al problema degli islamici e della moschea a Gallarate e mi è venuta in mente la favola del Riccio e della Volpe, ecco... cerchiamo di non fare la fine della volpe che...

Giovedì, 15 Gennaio 2015 09:31

Parigi e #CardanoAlCampo #JeSuisCharlie

Scritto da

Quanto è accaduto a Parigi ed ha lasciato sbigottito me e gran parte del mondo civile e che ha lacerato una ferita già aperta verso il mondo islamico, mi fa dire che è un momento veramente delicato.

Da più parti si cavalca il terrore e si fa solo demagogia, chiedendo di inasprire misure contro quel mondo fino, in alcuni casi, chiedere di ripristinare la pena di morte...
Io penso che bisogna prendere le distanze da quelli che ragionano (forse no) in questo modo, ma dico pure che la multicultura non è possibile.

Cerca

Rassegna Stampa